QUALCOSA SULLA LEGNA

Abete: Legno morbido e resinoso, scoppiettante e di breve durata, tende a sporcare molto la canna fumaria.

Acacia (Robinia): Buona legna da ardere, ma deve essere sicuramente ben essiccata.

Alberi da frutto: Sono ottimi combustibili ma piuttosto rari sul mercato. Sono costituiti da legno duro che produce una bella fiamma e una bella brace. Indicati per barbecue e per il funzionamento a fuoco continuo.

Betulla: Non molto adatta come legna da ardere ma piuttosto durante la fase di accensione del caminetto, perché brucia bene e molto in fretta.

Carpino: Eccellente combustibile, produce buona brace e fiamma viva.

Castagno: Da ardere il castagno è buono solo se ben stagionato. Sarebbe opportuno nella primo anno di stagionatura, lasciare la legna di castagno alle intemperie, in modo che venga lavato via il tannino.

Ciliegio: Il legno è indicato come la legna da ardere per cuocere i cibi al forno, meno adatto usato come riscaldamento.

Faggio: Il suo legno, compatto e pesante,è adatto come legna da ardere, ha buon potere calorico, bruciatura lenta e va bene per ogni tipo di cottura.

Frassino: Adatto come legna da ardere, ha buon potere calorico e bruciatura lenta e va bene per ogni tipo di cottura.

Larice: Legno duro, è un discreto combustibile ma è resinoso e tende a fare fumo e a sporcare la canna fumaria.

Noce: Il suo legno è molto pregiato, ottimo da ardere e quando brucia emana un aroma forte e intenso, si può usare per cuocere il pane e i dolci.

Olivo: E' ottimo per la legna da ardere, brucia anche quando è verde per la presenza di olio al suo interno, che genera un fumo fragrante e aromatico all'inizio della combustione. Le sue braci sono ideali per grigliare cibi e carni.

Olmo: Il suo legno brucia lentamente, con un elevato potere calorico è ottimo come legna da riscaldamento.

Pino: È discreto come legna da ardere, non dei migliori, ma accettabile, sviluppa una fiamma scintillante che riscalda rapidamente. Essendo però resinoso fa molto fumo e sporca molto la canna fumaria.

Pioppo: Non è molto adatto come legna da ardere, essendo un legno particolarmente elastico e leggero, usato durante la fase di accensione perché brucia in fretta se secco. Il pioppo produce cenere in abbondanza,molto volatile.

Quercia: Le più comuni sono il rovere, il cerro, il leccio, la farnia. è ottima come legna da ardere perchè essendo compatto brucia molto lentamente, producendo e mantenendo una buona fiamma.

Tiglio: Si utilizza in genere per accendere il fuoco o riattizzare la fiamma, produce una bella fiamma viva ma poche braci. Brucia velocemente.

Indietro
-